La chiropratica è una disciplina medicina che si pone come alternativa alla medicina ufficiale.

Ma come tratta il mal di schiena, cervicale ed altri dolori del corpo?

E soprattutto, ci si può fidare?

 

PREMESSA

Uno dei disturbi più diffusi e dolorosi che le persone affrontano è il mal di schiena.

Si stima che, tutti o quasi, almeno una volta nella vita, si soffra di mal di schiena per qualsiasi ragione.

Inoltre, almeno una volta nella vita capita alla metà di noi, o quasi, di soffrire di cervicale.

Questi eventi sicuramente molto diffusi, a seconda dei casi, possono essere acuti o cronici.

Cioè, possono durare poco nella forma acuta, o possono durare  molto tempo, nella loro forma cronica.

Una cura alternativa si sta facendo largo tra quelle esistenti, per alleviare il mal di schiena e la cervicale.

Questa cura è il trattamento chiropratico.

 

COS’È LA CHIROPRATICA O CHIROTERAPIA?

È una pratica, o disciplina, che la medicina rifiuta poiché, si dice, non è stata provata scientificamente.

Ancora oggi, in molti Paesi del mondo non si può definire una scienza.

Addirittura, è accaduto che sia stata sconsigliata dalla medicina ufficiale, per le differenze nei criteri di

cura.

Tuttavia, la sua diffusione è in continua crescita, non solo in Europa, ma anche in America ed a livello

mondiale.

Questo, a seguito dell’intesa tra Chiropratica e le Organizzazioni che regolano la Sanità con le normative

nazionali.

La Chiropratica si fonda sul prevenire i dolori del corpo, muscolari, dei nervi e delle ossa, agendo

sulla parte nervosa.

Infatti, alla base della Chiropratica c’è il principio per cui, tutti i mali del corpo partono dal

sistema nervoso.

Come sappiamo, il sistema nervoso passa per tutto il corpo attraverso il midollo spinale.

Perciò, il punto focale della Chiropratica è il midollo spinale, quindi l’intera colonna vertebrale che lo

contiene.

Pertanto, il midollo è considerato dalla Chiroterapia come il punto da cui nascono tutti i disturbi ed i

mali del corpo.

 

DEFINIZIONE DI CHIROPRATICA

dr John Williams, presidente Associazione Chiropratica ItalianaPer dare una definizione alla chiropratica, ci sembra doveroso avvalerci di quella del dr. John Williams.

Egli è il presidente dell’AIC, Associazione Italiana Chiropratici.

Per il dr. Williams la Chiropratica è una professione sanitaria che:

 

“È dedita a diagnosi,  trattamento e prevenzione dei disturbi del sistema neuro-muscolo-scheletrico”.

La Chiropratica tratta gli effetti di tali disturbi come cause dello stato di salute generale.

Il dr. Williams dice che una causa del dolore nasce dal rapporto tra corpo e l’ambiente in cui vive.

Infatti, nella prima visita serve a conoscere anamnesi, ambienti e abitudini di vita del paziente.

Inoltre, riconosce i laureati in chiropratica operatori sanitari di primo contatto.

Essi inviano il paziente ad altre figure sanitarie, qualora fosse la scelta idonea per il suo benessere».

Quindi, pur usando un criterio diverso, la chiropratica è una via complementare della medicina ufficiale.

Anche per la Chiropratica il benessere del paziente è al centro della sua esistenza.

Si differenzia dalla medicina ufficiale dal principio, per cui non usa farmaci nei suoi metodo di cura.

 

LA CHIROPRATICA E LA MEDICINA UFFICIALE

La manipolazione della colonna vertebrale ed analoghi trattamenti, sono metodi che usano i

chiropratici.

La chiropratica sottolinea l’importanza del corretto allineamento della struttura muscolo-scheletrica.

Essa ritiene che, questo fattore per il corpo sia la condizione fondamentale per il benessere dello stesso.

In particolare, l’allineamento della colonna vertebrale può aiutare il corpo ad autoguarirsi.

Tutto ciò senza la necessità di farmaci od interventi chirurgici, che la medicina ufficiale promuove.

In questo aspetto fondamentale, la Chiropratica si “oppone” ai criteri della medicina ufficiale.

Tale fatto probabilmente, costituisce una motivazione in più per cui la medicina ufficiale è avversa alla

Chiroterapia.

 

COME FUNZIONA LA CHIROPRATICA O CHIROTERAPIA

chiropratico cura il mal di schiena da incidente d'autoLa Chiropratica agisce quando, la mobilità delle articolazioni sia limitata da lesioni tissutali dovute a stress ripetitivi.

Per esempio, il sedersi ripetutamente con forza, senza un adeguato supporto per la schiena, può creare traumi.

Anche un evento traumatico come la caduta dall’alto, es.dalle scale, può essere causa di forti dolori alla schiena.

Oppure, in un incidente d’auto si può ricevere un forte trauma muscolo-scheletrico.

Infatti il trauma può diffondersi alla spina dorsale, alla zona cervicale e, alla zona sacrale della colonna.

Per la Chiropratica, i forti dolori che derivano da questi infortuni si possono curare attraverso la

manipolazione.

La chiropratica è utilizzata, principalmente, per fornire sollievo dal dolore per ossa, articolazioni e

muscoli.

Inoltre, è utilizzata per curare persino il tessuto connettivo come tendini, legamenti e cartilagini.

A volte, la chiropratica è usata come supporto a trattamenti medici convenzionali.

FEBBRE, RILEVATORE DI TEMPERATURA, CORONA VIRUS, PANDEMIA, EPIDEMIA, VIRUS, TERMOMETRO, SENSORE DI CALORE

IMPORTANZA DELLA CHIROPRATICA

Ogni anno, si stima che almeno 30 milioni di persone in Europa si servano delle cure dei chiropratici.

La cura chiropratica per il mal di schiena non è importante solo per la prevenzione.

Infatti, trova impiego anche come trattamento chiave, per curare il dolore alla schiena durante altre

terapie..

I metodi chiropratici si sono mostrati validi sul ridurre il dolore a coloro che soffrono di mal di schiena.

La chiropratica può essere impiegata, tra vari metodi, soprattutto nei trattamenti di questo tipo.

Il mal di schiena è considerato il male del secolo, poiché molte persone nel mondo ne soffrono.

In questo ambito, la chiropratica è particolarmente efficace per la sua attenzione alla colonna vertebrale.

Quindi, la chiropratica può tranquillamente gestire il dolore per coloro che soffrono di mal di schiena.

 

PERCHÉ DOVRESTI VISITARE UN CHIROPRATICO PER IL MAL DI SCHIENA?

I farmaci antidolorifici da banco (FdB) sono usati dalla maggior parte delle persone per trattare il mal di

schiena.

dottore chiropratico controlla allineamento spina dorsale, dolore cervicale, fibromialgia,Tuttavia, ci sono altri modi di affrontare il dolore in generale.

Questi possono essere ugualmente efficaci, come appunto la cura chiropratica.

Il trattamento di chiropratica è tra i metodi più sicuri ed efficaci, per curare il dolore alla schiena.

In America, l’Associazione Chiropratica Americana afferma e sostiene la bontà del  trattamento.

La medicina Chiropratica è sostenuta da molti personaggi del cinema americano famosi nel mondo.

Inoltre, possono trattare con successo anche altre condizioni di salute.

Ricordiamo il mal di testa, il dolore al collo ed alle articolazioni, legamenti, lesioni e disturbi muscolari.

I medici chiropratici si sottopongono ad un vasto addestramento presso strutture ospedaliere classiche.

In questo modo, si specializzano sulla diagnosi ed il trattamento dei problemi muscolo-scheletrici.

Se si soffre di mal di schiena e non si è mai ricorsi ad un chiropratico, ecco cosa aspettarsi.

Inoltre, ecco i più comuni metodi di trattamento chiropratico.

 

COME FUNZIONA IL TRATTAMENTO CHIROPRATICO?

I trattamenti chiropratici si basano su manipolazione ed allineamento della colonna vertebrale.

L’obbiettivo è stimolare le capacità di auto-guarigione del corpo ed aiutare la gestione del dolore.

Si ritiene che, il riallineamento spinale allevi la pressione sul sistema nervoso centrale, togliendo il

dolore.

Mal di schiena e mal di testa sono alcune delle condizioni più comuni che trattano i chiropratici.

 

LA PRIMA VOLTA DAL CHIROPRATICO

La prima visita presso un chiropratico non sarà molto diversa dalla visita di ogni altro specialista.

Il chiropratico ti chiederà di descrivere i sintomi ed i dolori richiedendo anche eventuali altri esami.

Per esempio, potrebbe richiedere radiografie o test che potrebbero aiutarlo a capire meglio il tuo caso.

Ma, soprattutto, vorrà sapere le tue abitudini e gli ambienti in cui vivi, oltre alla storia clinica famigliare.

 

CURA CHIROPRATICA

A questo punto, potrà essere sviluppato un programma di cura.

La gestione del dolore potrebbe chiedere più visite per un tempo maggiore ed offrire la migliore terapia.

I programmi di trattamento possono comportare aggiustamenti manuali della parte interessata.

Durante l’intervento, il chiropratico utilizza una forza controllata per manipolare le articolazioni.

In questa maniera egli è in grado di migliorare la qualità e la gamma dei movimenti delle articolazioni.

I chiropratici possono anche includere la riabilitazione e l’esercizio fisico nel programma di trattamento.

La cura chiropratica mira a ripristinare la funzione della parte trattata ed a prevenire le lesioni.

Inoltre, ha lo scopo di offrire sollievo dal dolore, in particolare dal mal di schiena.

 

formicolii ai piedi, senso di ffaticamento, vita frenetica, vita disordinata, trattamento, rcolazione, riflusso sangue, cuore, tensioni gambe, stress lavoro.TERAPIE E GESTIONE DEL DOLORE ALLA SCHIENA

La cura sulla colonna vertebrale può essere migliore, combinata a terapie per trattare il mal di schiena.

Alcune delle procedure del chiropratico sono:Chiropratico, mostra la colonna vertebrale, struttura ossea, midollo

  • Massaggio
  • Stretching ed esercizio
  • Educazione del paziente
  • Terapie per il freddo e il calore
  • Ultrasuoni o stimolazione elettrica
  • Tecniche di rilassamento

STRUMENTI DEL CHIROPRATICO

Nel trattamento di aggiustamento del mal di schiena, il chiropratico può servirsi di strumenti specifici.

Alcuni di questi sono:

1)Lo strumento di aggiustamento ad impulsi:

È uno strumento in grado di fornire un tocco leggero, ma insistente, sull’area tesa o disallineata.

2)Lettini a rulli:

Hanno il beneficio del massaggio dei rulli.

Talvolta, questi rulli sono incorporati nei lettini per trazione.

Il lettino a rulli integrati appare come un lettino da massaggio normale, ma con questa differenza.

ll paziente giace a faccia in su ed i rulli si muovono su e giù per la colonna vertebrale.

3)Attivatore di aggiustamento chiropratico:

È un dispositivo portatile che si serve di una forza delicata.

La usa per ripristinare il movimento di una particolare sezione della colonna vertebrale.

È un’alternativa più delicata dell’approccio diretto alla spinta.

4)Lampade di calore:

I chiropratici usano regolarmente lampade a raggi infrarossi, per riscaldare e sciogliere i muscoli.

Questo perché, si potrebbe rendere difficile la regolazione della colonna vertebrale.

5)Tavoli da trazione:

Un tavolo da trazione assomiglia ad un grande lettino da massaggio, ma può essere automatizzato.

La trazione si riferisce all’atto di tirare su una particolare parte del corpo allo scopo di riallinearlo.

I tavoli di trazione aiutano a creare spazio nella colonna vertebrale, con un’azione di stretching.

RISCHI E BENEFICI DELLA CURA CHIROPRATICA

MAL DI SCHIENA

La manipolazione della colonna vertebrale e la chiropratica sono, generalmente, considerate sicure.

Inoltre, è considerata efficace per la lombalgia acuta, una lesione improvvisa da eccessivi sforzi fisici.

Il mal di schiena acuto è più comune rispetto al mal di schiena cronico.

Inoltre, in genere non dura oltre le 6 settimane e, normalmente, migliora da sé.

 

MAL DI TESTA E CERVICALEMASSAGGIO ALLA PARTE CERVICALE, dolore, cure mediche, chiropratica, cura della parte cervicale

La ricerca dimostra che, la cura chiropratica può essere utile nel trattare il mal di testa e la cervicale.

La fibromialgia e l’osteoartrite si possono trattare con la chiropratica.

Infatti, rispondono bene alla pressione leggera dei chiropratici col massaggio ai tessuti più profondi.

 

IL RISCHIO DELLA CHIROPRATICA

Il dolore nella zona da regolare è il rischio maggiore che si possa trovare con la chiropratica.

Una sessione chiropratica raramente porta a compressione del nervo, o ernia del disco.

Tuttavia, può portare a ictus in casi estremamente rari, in cui vi siano combinazioni di fattori di rischio.

 

QUANDO LA CHIROPRATICA NON È LA SCELTA GIUSTA

La cura chiropratica potrebbe non essere necessariamente la scelta ideale di terapia del dolore.

In alcuni casi gravi, come per le persone che soffrono di cancro spinale, non sono indicate.

Infatti, questi pazienti tendono a soffrire di una conseguente osteoporosi in forma grave.

Addirittura, i pazienti con una colonna vertebrale instabile subiscono un aumento del rischio di ictus.

La cura chiropratica è considerata a rischio molto basso, rispetto ad altri metodi di controllo del dolore.

Questo, soprattutto se confrontata con interventi chirurgici, o farmaci con effetti collaterali anche gravi.

La cura chiropratica è un metodo di gestione del dolore che non coinvolge farmaci.

Pertanto, la chiropratica scongiura anche il rischio di interferenza da assunzione di medicine.

Ciò è importante, almeno finché il chiropratico conosce i farmaci che il paziente sta assumendo.

Sei incerto sulla bontà delle cure chiropratiche?

Non credi che siano sicure per te?

In tal caso, è importante consultare un chiropratico, oppure un medico ed esporgli i tuoi dubbi.

Ti permetterà di ricevere delucidazioni sulle tue preoccupazioni e di fugarle.

suppoto energetico, glutine, naturali, vegani, senso di fame, chili di troppo, gonfiore, leggerezza, naturale 100%, alimentazione sana, brucia grassiIL PERCORSO ACCADEMICO DI UN CHIROPRATICO

In Italia

Attualmente, in Italia non esiste un corso di studi per poter diventare un chiropratico.

Vi sono dei corsi nel nostro Paese che rilasciano una laurea in chiropratica, ma all’estero non ha valore.

Per esempio, non viene riconosciuta in Inghilterra, Danimarca, Canada, Stati Uniti, per citarne alcuni.

In questi Paesi, infatti, la chiropratica è una scienza riconosciuta, normata ed insegnata nelle università.

In tali Paesi,  si trovano scuole ideali e riconosciute per chiropratici con durata di 4000 ore di lezioni.

Inoltre, ci sono altre 1000 ore di pratica nelle varie cliniche di chiropratici.

Naturalmente, è assolutamente necessaria la lingua inglese e la disponibilità a viaggiare.

Chi volesse diventare chiropratico, può conoscere le scuole da frequentare in Europa guardando sul sito:

chiropratica.it

In Italia, l’AIC ed il Sistema Sanitario Nazionale stanno cercando un accordo per poterla approvare.

Diventerebbe un’altra medicina ufficiale che potrebbe essere insegnata  in Italia, invece che all’estero.

Il suo riconoscimento la renderebbe una medicina che offre un’alternativa a tutti gli effetti.

Ognuno avrebbe la possibilità della scelta personale per la cura a cui affidarsi, con o senza farmaci.

 

Negli stati Uniti

studente di chiropratica, formazione, percorso di studiIl percorso degli  accademici, per diventare chiropratici negli USA è il seguente:

1)Gli aspiranti chiropratici sono tenuti a sottoporsi a 4 anni di formazione in istituti accreditati.

2)Essi ricevono una formazione in aula sulla teoria e sulla conoscenza.

3)Solamente successivamente, acquisiscono formazione pratica nelle cliniche.

4)I Chiropratici devono anche praticare tirocini presso gli ospedali, per 2 o 3 anni.

Questo gli permette di potersi specializzare nella cura di particolari aree del corpo.

Ai tirocinanti chiropratici, sono richieste le qualifiche di studio conseguite.

Dopodiché, i tirocinanti possono esercitarsi negli ospedali durante il tirocinio.

 

COME FARE PER RIVOLGERTI AD UN CHIROPRATICO

Per poter provare la cura chiropratica nella gestione del dolore, devi:

Chiedi al tuo fisioterapista di un medico chiropratico o, altri professionisti medici di fiducia.

Egli saprà darti le giuste raccomandazioni per un buon chiropratico per il mal di schiena.

È consigliato di informare il proprio medico in anticipo, se si vuole sperimentare la chiropratica.

Infatti, è meglio conoscere la propria condizione medica, prima della regolazione iniziale chiropratica.

Inoltre si consideri che, lo stesso chiropratico può richiedere informazioni anche al vostro medico.

Scegli il chiropratico che ritieni giusto per te, che ti convince, sul quale sei disposto a porre la tua fiducia.

La gestione del dolore richiede una relazione continua con una buona corrispondenza.

Informati molto chiaramente presso i chiropratici che stai valutando.

Controlla le loro aree di specializzazione, le certificazioni e la loro formazione.

Puoi cercare chiropratici in Italia guardando quelli indicati dal sito dell’AIC qui di seguito:

chiropratica.it.

Coloro che sono indicati nel sito, hanno studiato presso scuole riconosciute ovunque.

Tuttavia, dal sito ti possono indicare anche nominativi di chiropratici bravi, ma non iscritti all’AIC.

CONSIGLI UTILI

È importante chiamare e poter parlare con un chiropratico in merito a qualsiasi problema.

In particolare, è opportuno scambiare informazioni circa la vostra condizione medica.

Inoltre, potrebbe richiedere al vostro dottore alcuni esiti di visite mediche, prima delle regolazioni.

Se si è nervosi, è bene esporre al chiropratico le proprie perplessità.

Egli, dal canto suo, dovrebbe essere ben disposto a discutere ed a sciogliere le tue preoccupazioni.

Se un determinato metodo di regolazione ti dovesse mettere a disagio, devi informare il chiropratico.

Ci sono oltre 100 tecniche di terapia della manipolazione spinale.

Quindi, il chiropratico dovrebbe conoscere altri modi per poterti curare, senza farti sentire a disagio.

 

CONCLUSIONE

Il trattamento è basato su una diagnosi accurata del mal di schiena.

I chiropratici devono essere adeguatamente informati sulla vostra storia clinica  e genetica (anamnesi).

Ciò significa che, vanno menzionati i farmaci che si stanno assumendo.

Si devono conoscere anche i fattori dello stile di vita, sedentaria o meno, riposo regolare ecc..

Si deve riportare anche la propria storia chirurgica, quella traumatica e, le condizioni mediche in corso.

Brucia grasso e liquidi in eccesso, per una pancia piatta

FOOTFIX.TUTORE IN SILICONE PER ALLUCE VALGO, 2 PER CONFEZIONE, silicone, correttore, piede, piedi, tutore, alluce, dita, presidio medico chirurgico, biotech, biotecnologia, biomedicaleCASI DI INSUCCESSI E PRECAUZIONI

Anche se rari, sono stati segnalati casi in cui il trattamento stava peggiorando i dischi, scivolati o erniati.

Inoltre, si sono avuti anche casi in cui, la manipolazione del collo ha causato lesioni al midollo spinale.

Pertanto, per scongiurare questi rischi, per la vostra sicurezza sono importanti le verifiche preventive.

Per questo, chiedete pure al vostro medico di base o di fiducia.

In tal modo, egli può assicurarsi che le vostre condizioni migliorino con le alternative cure chiropratiche.

Può capitare che tu ti sia già rivolto ad un chiropratico, ma il tuo mal di schiena non migliori, o peggiori.

In tal caso, potresti dover visitare il tuo medico di base, oppure uno specialista.

Ricorda che un buon chiropratico basa il suo lavoro, come per i buoni medici, sulla salute del paziente.

Perciò, dovrebbe essere lui stesso, se la chiropratica non facesse per te, ad indirizzarti da un altro

medico.

 

LEGGI ANCHE :

Alimenti per una pelle sempre giovane

Benessere fisico, mentale ed intimo

Body Building e Caduta dei Capelli

Cervicale – Cos’è e come curarla, anche a casa

Dieta Chetogenica – Come funziona?

Dieta Dukan – Efficace o dannosa

Dieta Mediterranea ed i suoi benefici

Dieta Paleolitica – Una dieta del Momento

Fitness e Bodybuilding – Una vera Ossessione (Una Storia Vera)

Piedi – Benessere e salute del corpo